le lavorazioni

ministro severino“Oggi in carcere ho visto dei lavori straordinari, non i soliti pezzetti

messi insieme per far passare il tempo ai detenuti: 

le biciclette, i panettoni, i call center che funzionano.

Non elemosine, ma qualcosa di attrattivo per gli imprenditori

e utile per l’economia del paese”.

 

Paola Severino  - Ministro della Giustizia, Padova (17/09/2012)

 

 

 

Il corso di giardinaggio, nato negli anni Novanta e che prosegue tuttora, è stato il nostro primo progetto tra le mura del carcere Due Palazzi di Padova. Partito su nostra proposta, il corso ha visto in tutti questi anni venti allievi coinvolti per ogni edizione per un totale di oltre 250 detenuti.

 

Insieme ai detenuti abbiamo realizzato un Parco Didattico nelle aree esterne della Casa di reclusione, per la formazione pratica degli allievi e la riqualificazione della nuova area colloqui, per rendere più accogliente lo spazio nel quale i detenuti ricevono le famiglie.

 

Il corso, che ci ha permesso di formare e inserire detenuti in semilibertà e affidamento nel mondo del lavoro, li ha aiutati in maniera concreta a trovare un primo lavoro una volta usciti dal carcere.

 

Negli anni poi in carcere sono cresciute molte altre esperienze lavorative, alcune attualmente gestite sotto l’egida del Consorzio Giotto dalla consociata Work crossing (cucina, pasticceria, valige)

 

Call Center

 

Montaggio  Biciclette


Servizi Digitali